Lesioni oculari e omeopatia: Gigi incontra Evelina

0
202
lesioni oculari e omeopatia
lesioni oculari e omeopatia

Lesioni oculari e omeopatia: parliamo di abrasioni corneali che rappresentano situazioni molto gravi. Se non trattate possono far addirittura perdere la funzione visiva alla zona colpita. Negli animali è molto facile perdere l’occhio.

Ancora una volta troviamo Gigi, il Jake Russell che avete conosciuto in uno dei primissimi articoli di questo sito: “La storia di Gigi“.

Poco tempo fa Gigi ha dovuto cambiare casa a causa della morte della sua padrona. Ed ecco che si ritrova in una famiglia di 4 persone (genitori e due figlie)che lo amano alla follia, una bellissima e buonissima Spinone di nome Nina, una super furastica micetta Evelina. Con Nina è stato subito grande intesa. Forse Gigi ritrova in lei un piccolo sentore di maternità. Con Evelina … che dire? La parola giusta è scintille! Il gatto è come fuoco negli occhi di Gigi. E parole più esatte di queste non ce ne sono. Dopo poco tempo Gigi si rimedia un bel graffio profondo sulla cornea!! Si vedeva il graffio ad occhio nudo. Una specie di solco a binario. Decisamente profondo e molto allarmante.

Lesioni oculari e omeopatia

Subito la padrona ha pulito l’occhio con soluzione fisiologica e bendandolo poi immediatamente. Ha proceduto quindi mettendo del gel oculistico a base di acido ialuronico per mantenere idratata e protetta la cornea, dei lavaggi di soluzione fisiologica, instillazione di gocce oculari omeopatiche a base di calendula ed euphrasia ed omeopatici per bocca: Arnica montana, Silicea e Pyrogenium.

Lesioni oculari e omeopatia. Continua la storia di Gigi
Lesioni oculari e omeopatia: continua la storia di Gigi.

Il cane viene chiaramente visto dall’oculista che gli prescrive antibiotico, cortisone, acido ialuronico e bendaggio. Il medico veterinario spiega alla padrona che purtroppo il rischio di perdere l’occhio è molto alto e, per bene che potrà andare, rimarrà una cicatrice ad alone bianco nell’area del graffio che non avrà più capacità visiva.

La padrona insiste con la sua terapia facendo lavaggi, instillazioni e gel tre volte al giorno, cambiando la benda tre volte al giorno, dando gli omeopatici tre volte al giorno. Ovviamente sempre la benda!!! …

Gigi va al controllo dopo una settimana. Il medico veterinario rimane strabiliato dalla chiusura così veloce della abrasione corneale. Nessun segno di infezione. Una rimarginazione perfetta!

La padrona continua ancora i lavaggi con fisiologica ogni volta che Gigi ritorna dalla passeggiatina. E continua i rimedi omeopatici.

Dopo un mese l’oculista dichiara che non c’è nessuna riduzione del campo visivo e che il cane vede perfettamente con l’intero occhio. La cicatrice è talmente sottile da non dare problemi di visione.

Ancora una volta il piccolo Gigi è riuscito a cavarsela egregiamente grazie all’omeopatia e alla sua padrona… una testarda dottoressa innamorata della sua arte medica!!!!

E con Evelina?

Nulla! Vivono ognuno per conto suo, sapendo l’uno dell’altro ma mettendo grandi distanze tra di loro… ad ognuno il suo territorio!!!!

Lesioni oculari ed omeopatia. Ad ognuno il suo territorio.
Ognuno il suo territorio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui